Allattare e lavorare. Usciamo allo scoperto. Allattiamo in piazza. Flash mob nazionale 3 ottobre 2015

E’ iniziato il conto alla rovescia. Ormai manca veramente poco e saremo tutte lì in maglietta bianca,  sulla scalinata di Piazza di Spagna. Parteciperemo al flash mob e allatteremo i nostri bimbi in occasione della Settimana Mondiale dell’Allattamento Materno – SAM 2015 ( 1 al 7 ottobre).

Un evento che si terrà il prossimo sabato 3 ottobre, in contemporanea in oltre 200 piazze italiane.  Per le mamme romane l’appuntamento è alle ore 10 in punto sulla scala di Piazza di Spagna insieme all’Associazione Culturale 1000 Mamme 1 Tribù.

L’associazione ha organizzato il flash mob con il patrocinio della Regione Lazio, del Collegio delle Ostetriche e de La Leche League Italia.

“Un evento – spiegano dal MAMI (Movimento per l’allattamento Materno Italiano) –  che raggruppa gli sforzi di tutti i promotori dell’allattamento materno, dei governi, e degli gli enti. Per sensibilizzare l’opinione pubblica e generare sostegno, ogni anno con un tema diverso”.

Il tema di quest’anno, scelto dal WABA –  World Alliance for Breastfeeding Action (Alleanza mondiale per interventi a favore dell’allattamento)  – è “Allattamento e lavoro. Mettiamoci a lavoro!”.

Un tema delicato che coinvolge milioni di mamme che quotidianamente si trovano a lottare per far valere un diritto fondamentale ed inviolabile. Diritto ostacolato a causa di pregiudizi, falsi miti e scarsa informazione.

 

La partecipazione de La Leche League Italia. Da oltre 30 anni al sostegno delle mamme che allattano.

“La settimana scorsa  – racconta Carla Scarsi, consulente in allattamento e portavoce della Leche League Italia – abbiamo ricevuto la telefonata di una mamma che si tira il latte di nascosto dai suoi colleghi. Sappiamo che questa non è la norma,  ma si tratta di situazioni molto frequenti.

olte mamme non sanno come conservare il latte, come pastorizzarlo, congelarlo e scongelarlo. Quindi c’è bisogno, per loro,  sia di un sostegno tecnico, per imparare a conservare il latte, che di un sostegno a livello sociale. Questo ultimo tipo di supporto, può darlo solo la comunità. A questo serve un flash mob, per cambiare la mentalità proponendo l’allattamento come qualcosa di normale”.

 

Dati sconfortanti

Sono purtroppo molte le mamme ancora costrette a scegliere tra lavoro e allattamento, o addirittura tra lavoro e maternità. Sociologi e sindacalisti concordano sul fatto che per  le donne italianel sia più dura. In Italia la gestione del doppio ruolo di mamma e lavoratrice è più difficile rispetto al resto d’Europa.

“Il 27% delle donne italiane che diventano madri è costretta ad uscire dal mondo del lavoro. A volte si tratta di una scelta, a volte no. – Scrive Giorgia Cozza nel suo libro “Allattare e lavorare SI PUO’!

Parliamo di circa 800 mila donne che escono dal mercato del lavoro dopo la nascita di un figlio e non riescono a rientrarvi. Le madri lavoratrici in Italia non sono ancora tutelate in modo adeguato  e ci sono ampie fasce di lavoratrici precarie che non sono minimamente considerate”.

“In occasione della SAM 2015 – dicono dalla Leche League – il libro, che ha già avuto grande successo, è stato ristampato, integrato ed aggiornato con le nuove linee guida 2015”.

 

L’organizzatrice

Nastasia Morin, fondatrice dell’Associazione 1000 mamme 1 Tribù,  organizzatrice del flash mob lancia un messaggio forte a tutte le mamme. “Bisogna accorrere numerose. Più siamo e più la voce si farà sentire. Se parliamo in coro la nostra voce avrà un impatto diverso.

E poi bisogna uscire allo scoperto. Sono molte le mamme che tendono a nascondersi quando allattano. Più mamme allattano in giro e più la società imparerà ad accettare questo gesto che è il più naturale del mondo.

Tutti sono benvenuti – sottolinea Nastasia: mamme che allattano, mamme che non, mamme che hanno allattato, che allatteranno, che allattano misto, papà, nonne, nonni, fratelli, amici, Tutti! Più siamo meglio è nell’offrire il nostro sostegno per una giusta causa”.

Per ulteriori informazioni visitate il sito www.1000mamme1tribu.it oppure scrivete a info@1000mamme1tribu.it

Se volete maggiori informazioni sulla SAM seguite questo link http://mami.org/sam-cos-e/